“La firma della convenzione S.A.P.E. è un atto di programmazione e lungimiranza: Senigallia sarà protagonista, grazie al Sindaco Mangialardi, di una nuova stagione”

Ieri (16/06/2014, ndr) è stata apposta la firma alla convenzione per la creazione del S.A.P.E da parte dei Sindaci coinvolti e della provincia di Ancona. E’ un evento storico per tutta la Regione, oltre che per la Provincia: i primi cittadini di Ancona, Senigallia, Fabriano e Jesi, insieme alla Provincia di Ancona nella persona del Commissario Straordinario Patrizia Casagrande, hanno dato vita al primo vero strumento condiviso di governo del territorio. Con l’istituzione del Servizio Associato Politiche Europee, i comuni della provincia potranno discutere tutti insieme del futuro dell’area vasta. L’ufficio si pone, come obiettivo, quello di attrarre fondi internazionali, europei, ministeriali e regionali su alcune linee di interesse comune: basti pensare all’efficienza energetica. Oppure al sociale, alla sostenibilità ambientale, al turismo. Oppure all’assetto idrogeologico, come sottolineato dal Sindaco Mangialardi durante la conferenza di presentazione del Servizio.firma_convenzione_SAPE_UE

Un ringraziamento e un plauso vanno, in particolare, al Comune di Ancona nelle persone del Sindaco Valeria Mancinelli e dell’Assessore Fabio Fiorillo. Senza la forte volontà politica del comune capoluogo di Regione, questo processo sarebbe stato sicuramente molto più impervio e irto di ostacoli. Insieme agli altri Sindaci, però, in questo momento, un sincero e quanto mai dovuto ringraziamento va fatto al Sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi. Insieme avevamo discusso sin dal 2010 di una delega sulle politiche Europee, ora la stessa trova la piena concretizzazione in questo atto. La lungimiranza della scelta dell’Amministrazione, però, è stata premiata: programmando il futuro, la verità e i risultati politici e amministrativi vengono a galla. Magari non dopo il primo mese o il primo anno, perché per programmare seriamente ci vuole tempo, impegno, competenza e dedizione. E’ iniziata una nuova stagione, e noi ne dobbiamo essere protagonisti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.